Fernanda Pivano, traduttrice e sorella italiana della beat generation

Qualche settimana fa abbiamo partecipato a un incontro sui protagonisti della beat generation. Insieme alle tante emozioni che i poemi di Irwin Allen Ginsberg,  Lawrence Ferlinghetti Jack Kerouac fanno riaffiorare, un pensiero è andato a Fernanda Pivano, la donna che ha capito istintivamente la grande ricchezza letteraria degli scrittori della cosiddetta gioventù bruciata, offrendola fin da subito ai lettori italiani.

Traduttrice dei maggiori classici statunitensi come Francis Scott Fitzgerald, Ernest Hemingway William Faulkner, Fernanda Pivano nel 1956 si reca negli Stati Uniti alla ricerca di nuovi talenti; frequenta gli autori della beat stringendo con loro un profondo legame di amicizia. Mentre loro esploravano l’immaginario con l’aiuto di ogni tipo di allucinogeno, lei rimaneva sobria, non assumeva neanche un po’ di alcol, come amava sottolineare. Li stimava enormemente con molto affetto e senza nessun pregiudizio. Ne ha tradotto i libri facendo di tutto per far pubblicare anche in Italia Sulla strada di Kerouac o Urlo di Ginsberg. Ha curato poi anche l’antologia Poesia degli ultimi ameri­cani, divulgando per il pubblico italiano un’immensa dose di novità.

Quando Kerouac o Ginsberg venivano in Italia, lei li ospitava nella sua casa milanese e li accompagnava agli incontri letterari e alle conferenze.

Vi lasciamo qui un’intervista fatta da Fernanda Pivano a Kerouac, una chiacchierata ingestibile a causa dell’ebrietà dell’autore, ma molto interessante, ricca di aneddoti e commentata interamente in italiano. Buona visione!

Oltre all’eccellente lavoro come traduttrice e saggista, Fernanda Pivano si occupava anche di giornalismo musicale: ha collaborato con Bob Dylan,  Patti Smith e Lou Reed e con gli italiani Fabrizio De Andrè (suo grande amico), Ligabue, Jovanotti e Guccini.

La giornalista Teresa Marchesi ha presentato durante la sessantottesima Mostra del Cinema di Venezia il documentario Pivano Blues – Sulla strada di Nanda, un tributo a questa straordinaria donna.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...