Una ballata del mare salato in classe

La lettura di un fumetto in classe è stato un esercizio interessante perché ha permesso alle studentesse di cimentarsi nella lettura di un genere letterario non sempre diffuso tra gli adulti. Questo ci ha permesso di riflettere sulla lettura delle immagini andando oltre la loro apparente semplicità, sul discorso diretto e sui vari registri linguistici che caratterizzano i diversi personaggi.

Al termine della lettura, non sempre facile, del celebre albo di Corto Maltese Una ballata del mare salato di Hugo Pratt, le nostre studentesse hanno  scritto una breve trama con gli episodi più salienti della storia.

 

Una ballata del mare salato

Personaggi:

Rasputin

Pandora Groovesnore

Cain Groovesnore

Il Monaco

Slütter, comandate tedesco

Tarao

Cranio

Gli zii Groovesnore

Gli indigeni

 

Ambientazione: il Pacifico del Sud, mare e isolette

Contesto storico: Lo scoppio della Prima Guerra Mondiale nelle acque del Pacifico

La trama:

Un gruppo di pirati che agiscono nel Pacifico del Sud vuole impossessarsi del carbone olandese perché durante la Guerra il carbone ha un valore molto elevato. Il loro capo è il Monaco, che abita su un’isola chiamata Escondida. Corto Maltese e Rasputin sono i suoi aiutanti. Questi due personaggi sono diversi tra loro perché mentre Rasputin è un vero pirata senza scrupoli, Corto è un pirata romantico che non vuole uccidere nessuno e usa sempre il buon senso per prendere decisioni.

La storia inizia con il rapimento di due ragazzi, Pandora e Cain, figli dei Groovesnore, una famiglia molto abbiente. Vengono salvati e subito rapiti da Rasputin e Cranio dopo che la loro barca si è incendiata ed è affondata e che tutti gli altri membri dell’equipaggio sono morti affogati.

Poco dopo compare Corto Maltese sopra a una zattera e Rasputin salva anche lui facendolo salire a bordo.

I pirati guidati dal Monaco sono d’accordo con i Tedeschi per prendere il carbone e quindi attaccano le navi da guerra dei loro nemici.

Cain vuole scappare e chiedere protezione ai Tedeschi, senza sapere che questi ultimi sono d’accordo con Rasputin.

Scoppia una tormenta e la nave si capovolge. Tutti raggiungono l’isola più vicina a nuoto e vengono presi in ostaggio dai cannibali. Corto fa il giro dell’isola per liberarli ma Pandora convita che Corto sia un pirata cattivo, gli spara, per fortuna senza ucciderlo.

Cranio riesce a liberare i ragazzi, ricompare Corto ancora vivo ed emerge un sottomarino con a bordo Rasputin e il capitano tedesco Slutter, che li aiutano a scappare dall’isola. I ragazzi raccontano tutto ai Tedeschi e arrivano a Escondida dove conoscono il Monaco.

Il Monaco quando vede Pandora si agita e nessuno sa perché. Slutter è  l’unico a saperlo perché il Monaco glielo aveva confessato. Scoppia la guerra e arrivano gli ufficiali australiani, zii di Pandora e Cain, il Monaco scappa, Corto viene arrestato e Slutter è ritenuto un corsaro e per questo motivo viene condannato a morte. Prima di morire, scrive una lettera a Corto in cui spiega la relazione tra il Monaco e Pandora. Corto utilizza quest’informazione per ricattare gli ufficiali e in cambio chiede che Rasputin venga liberato.

Alla fine Corto dice addio a Pandora e torna a fare il pirata buono in mare insieme a Rasputin, mentre i ragazzi ritornano alla vita normale e ricorderanno per sempre le avventure vissute in mare.

Dopo la lettura vedere questo capolavoro anche in versione cinematografica!

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...