Erasmus +: vi presentiamo Maria Teresa.

Buongiorno! Vi presentiamo Maria Teresa 🙂 la nostra nuova assistente di italiano che starà con noi fino a luglio con il progetto Erasmus+ Traineeship. Quest’intervista gliel’hanno fatta gli studenti di italiano in azienda. Buona lettura 🙂

 

Come ti chiami?

Mi chiamo Maria Teresa.

Quanti anni hai?

Ho 24 anni.

Dove abiti in Italia?

Abito a Roma perché studio lì, ma sono nata in Calabria, in un paese in provincia di Reggio Calabria, Palmi, anche se poi ho vissuto a Cosenza.

Abiti con la tua famiglia?

No, sono andata a vivere da sola a Roma a 18 anni.
La tua famiglia dove abita?
La mia famiglia abita tra Cosenza e Palmi, in Calabria.

Che cosa hai studiato all’università?

Studio Lingue e letterature straniere alla Sapienza, a Roma. Le mie lingue di studio sono il russo, il polacco e l’inglese. Sto finendo la laurea magistrale e, se tutto va bene, dovrei laurearmi a luglio.

Tu parli spagnolo? E altre lingue?

Sì, parlo spagnolo, inglese, russo e polacco. Ho studiato anche un po’ di francese a scuola. Le lingue sono la mia passione e mi diverte molto impararle. Sto già pensando a quale possa essere la prossima 🙂
Sei stata in Russia?

Sono stata in Russia due volte grazie a un programma di scambio della mia università, che mi ha permesso di studiare per un periodo in Russia. La prima volta, durante la laurea triennale, sono stata a Tomsk, in Siberia, per sei mesi. Al secondo semestre dell’anno scorso, invece,  ho studiato a Yaroslavl’, nella provincia di Mosca, per altri sei mesi. E al primo semestre ho fatto l’Erasmus a Cracovia, in Polonia!

Come hai imparato lo spagnolo?

Lo spagnolo l’ho imparato per amore! Il mio ragazzo è di Madrid, ma parla molto bene italiano perché ha fatto l’Erasmus a Roma. Così, all’inizio non sentivo la necessità di impararlo, anche perché già studiavo altre tre lingue… Dopo un po’ di tempo insieme, però, iniziato ad appassionarmi alla lingua e alla cultura spagnola e ho capito che prima o poi avrei dovuto impararlo. Così ho deciso di studiarlo da sola, nel tempo libero e, grazie a un buon libro di grammatica, a Youtube, a Netflix, alla Tv spagnola e a tanta motivazione sono riuscita a raggiungere un buon livello. Alla fine, ho deciso di iscrivermi anche a un corso privato, all’Istituto Cervantes di Roma, dove ho frequentato un corso di livello B2.

Quando sei arrivata in Spagna?

Sono arrivata in Spagna un mese fa.

E quanto tempo resterai?

Per adesso resterò fino a luglio, quando dovrò tornare in Italia per discutere la mia tesi. Poi chissà, nel futuro, se ritornerò a vivere qui… 🙂

Perché sei venuta a Madrid e non in un’altra città?

La risposta è molto semplice: per il mio ragazzo! Dopo due anni di storia a distanza, volevo vivere per qualche mese nello stesso posto. Poi, a Madrid ero stata già molte volte per lui e mi era sempre piaciuta tanto. Però devo ammettere che se non fosse stato per lui probabilmente sarei andata in una città con il mare…

Che cosa ti piace di più di Madrid?

Di Madrid mi piace…Madrid, cioè tutto! Mi piace l’atmosfera, mi piace la gente, mi piace che ogni giorno ci sia qualcosa di nuovo da scoprire… Non stanca mai, anche semplicemente passeggiare perdendosi tra le sue vie è magico. È una città senza mezzi termini, freddissima d’inverno e caldissima d’estate, vecchia e nuova, festaiola ma allo stesso tempo molto produttiva ed efficiente. E poi amo il cibo spagnolo e ho sviluppato una vera e propria ossessione per la tortilla!

Vedi differenze tra l’Italia e la Spagna nello stile di vita?
La Spagna e l’Italia sono molto simili nello stile di vita, anche se quello che ho notato è che gli spagnoli fanno tutto molto più tardi, rispetto agli italiani. Ed escono decisamente di più: ogni giorno il quartiere dove vivo io, La Latina, è pieno di persone che gustano una buona birra sedute in una delle tante terrazas. Penso che si sappiano godere la vita, ecco. Quello che mi è sembrato un po’ strano è che spesso mangiano o bevono in piedi nei bar! In Italia, per esempio, nessuno lo fa.

 

Che lavoro vorresti fare in futuro?

Questa è la domanda più difficile di tutte, perché mi piacciono troppe cose! Mi piacerebbe fare un Dottorato di ricerca in linguistica russa a Roma, anche se è molto difficile entrarci… però mi piacerebbe tanto anche insegnare italiano, o anche lavorare come traduttrice o guida turistica, magari in Spagna o in Russia. Per adesso cerco di cogliere al volo tutte le possibilità che la vita mi offre, sfruttarle al massimo e farne tesoro 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...