L’italiano con le canzoni di Max Gazzè

Prima del concerto di Max Gazzè del 22 novembre a Madrid, abbiamo svolto delle attività con gli studenti e le studentesse per capire meglio alcune canzoni.

20181119_183239.jpg

Riportiamo qui l’attività con la canzone Cara Valentina, che parla di incomprensioni tra una coppia  che hanno causato la fine di un amore, e la risposta di diversi gruppi di studenti.

Leggi il testo insieme ad un compagno e immagina qual è il legame tra l’autore e Valentina.
Che relazione hanno avuto? Quali sentimenti hanno provato? Cosa è successo tra loro? Cosa si aspetta Valentina da lui?

Dopo aver analizzato le parole dell’autore scrivi la risposta di Valentina.
Cara Valentina il tempo non fa il suo dovere

E a volte peggiora le cose

Credimi pensavo davvero di avere superato

Il momento difficile
Ed ancora adesso non mi è chiaro lo sbaglio che ho fatto

Se il vero sbaglio è stato il mio

Perché dai miei trent’anni ti aspettavi un uomo

Col senso del dovere
Perché chi s’innamora non deve dirlo a nessuno, nessuno

Oppure un’imprudente enfatica demenza Nel farti le carezze girata dall’altra parte
Ho la strana sensazione di un amore acceso Esploso troppo presto fra le mani E cara Valentina che fatica innaturale perdonare a me stesso Di essere io di essere fatto così male
Cara Valentina il tempo non fa il suo dovere E a volte peggiora le cose
E tu sarai il pretesto Per approfondire Un piccolo problema Personale di filosofia Su come trarre giovamento dal non piacere agli altri Come in fondo ci si aspetta che sia
Per esempio non è vero Che poi mi dilungo spesso Su un solo argomento Per esempio non è vero Che poi mi dilungo spesso Su un solo argomento Per esempio non è vero Che poi mi dilungo spesso Su un solo argomento Per esempio non è vero Che poi mi dilungo spesso Su un solo argomento Per esempio non è vero Che poi mi dilungo spesso Su un solo argomento Per esempio non è vero Che poi mi dilungo spesso Su un solo argomento Per esempio non è vero
Che poi mi dilungo spesso Su un solo argomento Per esempio non è vero Che poi mi dilungo spesso Su un solo argomento Per esempio non è vero Che poi mi dilungo spesso Su un solo argomento Per esempio non è vero Che poi mi dilungo spesso Su un solo argomento Per esempio non è vero Che poi mi dilungo spesso Su un solo argomento.

 

Ecco le risposte:

Questo slideshow richiede JavaScript.

E voi come rispondereste? Secondo voi i due innamorati tornano insieme? Restano amici? Si lasciano per sempre?

Aspettiamo le vostre risposte 🙂

 

Annunci

Il condizionale composto e gli extraterrestri .

Buongiorno! Vi lasciamo questo testo scritto dai nostri studenti di italiano in azienda che si sono esercitati sull’uso del condizionale composto per esprimere notizie non sicure.

Gli extraterrestri sono amici o nemici?

Una navicella spaziale sarebbe atterrata il mese scorso a Lepe, un paesino nel sud della Spagna dando luogo a conseguenze inaspettate.

Mentre si celebrava la santa messa sarebbe apparsa all’improvviso una navicella spaziale vicino alla chiesa. A quanto pare, il rumore sarebbe stato così forte da far uscire i parrocchiani fuori dalla chiesa spaventati. Secondo  voci non confermate alcuni cittadini sarebbero stati rapiti dagli alieni e poi rilasciati. Ma il fatto più sorprendente è che queste persone si sarebbero ritrovate nei loro letti con un aspetto fisico diverso: chi con un naso molto grande, chi con sei dita, chi invece con tre occhi.

I sequestrati, dopo un po’ di tempo avrebbero accettato la loro nuova condizione e sarebbero stati assunti da un circo dove secondo alcuni spettatori, avrebbero creato uno spettacolo di successo.

Le autorità locali avrebbero dichiarato di essere molto soddisfatte perché l’avvenimento avrebbe fatto incrementare il turismo del paesino di Lepe attirando i curiosi e le persone affascinate dagli extraterrestri.

Max Gazzè en Madrid

¡Hola!

La buena noticia del día es que Max Gazzè vuelve a Madrid el día 22 de noviembre 🙂

Después de haber disftutado muchísimo del concierto que dio en 2016, hemos decidido organizar una actividad para disfrutar del evento con nuestr@s estudiantes.

Entonces, si estudias italiano y te gusta la buena música cantautorial, no te pierdas este encuentro con dos citas :
1) El LUNES 19 de NOVIEMBRE a las 19:00 quedaremos en nuestra ESCUELA en la calle Diego de León, 47 para hacer unas actividades lúdicas con una selección de canciones de Max Gazzè del álbum “La Favola di Adamo ed Eva” que tocará en Madrid.
2) El JUEVES 22 de noviembre iremos junt@s al CONCIERTO en la sala Shokolive en la calle Toledo, quedaremos en la puerta a las 20:45.

 

Para info, o para apuntarte a ambas actividades escríbenos a info@centrolinguaitaliana.es o llámanos a estos números: teléfono: +34 910 136 922 o móvil: +34 695 589 085

 

Tapapiés y las tapas italianas

¡Buenos días, amig@s de Madrid!

Ayer nuestro team dio una vuelta por Tapapiés, el evento organizado todo los años por la asociación de Comerciantes del barrio de Lavapiés. Durante diez días, del 18 al 28 de octubre, en los bares que participan en este festival gastronómico se podrá saborear una tapa especial, acompañada por un botellín de cerveza, y bien elaborada con recetas originales inspiradas en la comida de muchos países del mundo.

Os indicamos los bares donde podéis probar unas tapas italianas:

  • Finocchio Ristorante, en la calle Embajadores, 64 con l’ARANCINA AL TARTUFO NERO
  • Bombardino, en la calle Salitre, 2 con il PIADIMEX TRICOLORE
  • Bresca, en la calle Tres Peces, 20 con la TIGELLA CASARINA
  • El Grillo Afónico, en la calle Salitre, 43 con la GILDA CAPRESE
  • La Temeraria, en la calle Ave María, 8 con el DESAYUNO A LA ITALIANA
  • López & López, en la calle Cabestreros, 2 con CALABAZÍN Y RICOTTA
  • Oficina 42, en la calle Santa Isabel, 2 con la PIADINA DI SAN VITO
  • Prima Donna, en la calle Argumosa, 18 con la BOMBETTA TRICOLORE
  • Toscanaccio, en la calle Fe, 16 con FIORE DI ZUCCA
  • Rostellería la Saletta, en el Mercado de San Fernando en calle Embajadores, 41 con PUCCETTINA

 

Esperamos que os gusten y que nos digáis cuál es vuestra tapa favorita 🙂

Los falsos amigos del mes: chicco y grano.

Hola!

Hoy os hablamos de los falsos amigos del mes de Octubre que pueden dar lugar, como siempre, a situaciones ambiguas sobre todo en el campo o en panaderia.

En italiano il grano es un cereal del que deriva la harina más común que se usa habitualmente para la elaboración del pan y de la pasta.

Si en cambio nos referimos a una única semilla de ese cereal (o también de café u otras plantas), hablamos de chicco.

Por ejemplo:

  • I pizzoccheri si preparano con la farina di grano saraceno.
  • Los pizzoccheri se preparan con la harina de trigo sarraceno
  • Ho comprato mezzo chilo di pane di farina di grano e mezzo chilo di farina di farro.
  • He comprado medio kilo de pan de harina de trigo y otro medio kilo de harina de espelta.

 

  • Negli anni Novanta andavano di moda dei ciondoli con il nome scritto su un chicco di riso
  • En los Noventa estaban de moda unos colgantes con el nombre escrito sobre un grano de arroz.

 

En español el grano es también un abultamiento pequeño que nace en alguna parte del cuerpo, sobretodo en l@s adolescentes. ¿Sabéis cómo se dice esto en italiano?

 

 

 

 

 

 

Oggi spettegoliamo!

Spettegolare significa fare pettegolezzi, ovvero quelle chiacchiere che riguardano un’altra persona a volte un po’ per cattiveria, altre semplicemente per parlare del più e del meno e per passare il tempo.

Le persone che hanno questa abitudine vengono detti il pettegolo e la pettegola e di solito sono sempre attenti a quello che fanno gli altri per poi poterne parlare o ridere.

Un pettegolezzo ha sempre queste caratteristiche:

  • Deve riguardare un’altra persona.
  • La persona non deve essere presente quando si parla di lui /lei.
  • Si deve parlare di una persona conosciuta, anche se magari solo di vista, dai pettegoli.
  • Spesso i pettegoli si annoiano e hanno molto tempo libero e per questo spettegolano.

Le tematiche che più interessano i pettegoli sono:

  • cambiamenti dell’aspetto fisico
  • nuove coppie
  • coppie che si lasciano
  • abbigliamento
  • fallimenti ma a volte anche traguardi e promozioni
  • comportamenti un po’ fuori dal comune

Comunque va detto che i pettegoli non vogliono sottolineare solo eventi negativi, ma a volte chiacchierano anche delle virtù o dei miglioramenti della persona.

I nostri bravissimi studenti del gruppo ERASMUS nella lezione di ieri hanno spettegolato un po’ ( sempre con affetto ;)) sui loro compagni e le loro compagne di classe e coinquilini e questo è il risultato:

gruppo 1

  • Mi sembra che ultimamente A. veda molto il ragazzo del primo piano;
  • Non mi pare che A. abbia smesso di fumare;
  • Spero che M. porti fuori la spazzatura;
  • Mi pare che M. e A. non vadano molto d’accordo ultimamente;
  • Credo che M. non canti così bene come crede;
  • Penso che A. sia incinta;
  • Mi pare che A. non faccia più l’università;
  • Mi auguro che M. si faccia la doccia dopo la palestra prima di venire a lezione;
  • Non credo che A. e il suo nuovo “amico” tornino a dormire a casa oggi.

 

gruppo 2

  • Mi sembra che neanche A. porti mai fuori la spazzatura;
  • Mi dispiace che P. fumi ancora come un turco;
  • Mi auguro che M. smetta di mangiare il Cachopo (e soprattutto di portalo a lezione);
  • Credo che M. gridi molto;
  • Credo che P. sembri tranquilla, ma in realtà è una vipera;
  • Immagino che A. voglia che P. sia morto;
  • Spero che P. oggi abbia lavato i piatti;
  • Mi sembra che P. non frequenti molto l’università ultimamente.

 

 

 

 

 

Sette giorni qua e là per la Spagna

Buongiorno.

Le nostre studentesse del corso intensivo di settembre hanno preparato questo post con dei consigli per visitare la Spagna, vedendo molti luoghi in poco tempo e con un budget abbastanza alto. Speriamo che tutti o alcuni di questi consigli possano esservi utili :).

Buona lettura 🙂

Arrivate a Barcellona di lunedì. Lasciate i bagagli in albergo e poi visitate la Sagrada Familia, il quartiere gotico e passeggiate lungo la Rambla di sera e cenate lì. Il giorno dopo andate al Park Güell e poi prendete la teleferica fino al Monastero di Montserrat. Da lì riprendete le valigie e poi andate alla stazione di Sants e prendete il treno espresso per Madrid, chiamato AVE. 

Arrivate in meno di tre ore alla stazione di Atocha e, se siete stanchi, prendete il taxi fino alla rotonda di Nettuno, dove si trova l’Hotel Palace. Questa sera vi consigliamo di cenare nel quartiere La Latina da Casa Lucio o vicino alla Piazza Maggiore da Casa Botín, due ristoranti molto tipici.

La mattina dopo andate al museo del Prado e poi al Palazzo Reale e anche nella piazza di  Opera per un caffè. Oggi pranzate alla Taverna dell’Alabardero e poi passeggiate fino alla Puerta del Sol. Se non avete visto la Piazza Maggiore ieri, visitatela ora.

Prendete l’ultimo Ave per Siviglia e dormite all’hotel Hilton.

La mattina visitate l’Alcazar, la Cattedrale e salite sul campanile, La Giralda, la torre dell’Oro e il giardino di Murillo, e la Piazza di Spagna dove potete fare un giro in barca.

Poi prendete un treno per Tarragona e arrivate all’Hotel di Port Aventura e riposatevi nel parco. Non potete perdervi il Drago Khan e il parco acquatico.

Il sabato rilassatevi nella spiaggia di Salov e godevi il fine settimana.

La domenica sera prendete il treno per l’aereoporto del Prat a Barcellona per il volo di ritorno a casa.

 

Se avete più tempo potete seguire questo itinerario ma in modo più rilassato (guardate questi consigli per Madrid) per due settimane e magari visitare anche Granada e la costa Brava :).