Lessico: prendersi cura di…

Buongiorno! Oggi parliamo di un’espressione italiana molto importante: prendersi cura di.

Prendersi cura vuol dire occuparsi di qualcuno o qualcosa.

Vediamo alcuni esempi:

  • Devi prenderti cura dei tuoi amici.
  • Tienes que cuidar a tus amigos.

 

  • Quando i miei lavoravano, mi prendevo cura di mia sorella.
  • Cuando mis padres trabajaban, cuidaba a mi hermana.

In questo caso prendersi cura di è sinonimo di badare nel senso di sorvegliare.

  • Quando i miei lavoravano badavo a mia sorella.

 

  • È bello avere intorno delle persone che si prendono cura di te.
  • Es bonito tener a tu alrededor a personas que te cuidan.

E un esempio di prendersi cura di qualcosa:

  • Adoro prendermi cura dell‘orto.
  • Me encanta cuidar la huerta.

 

L’espressione spagnola cuídate in italiano può essere espressa in diversi modi:

  • abbi cura di te
  • prenditi cura di te
  •  (e la più informale ) stammi bene
  • stai attento/a (per esempio se stai per fare un’azione con un margine di rischio, come guidare per molte ore, fare un viaggio lontano, tornare da solo di notte in un quartiere poco sicuro).
  • riguardati.
Annunci

Lessico: per sicurezza

L’espressione per sicurezza è molto utile quando vogliamo prendere una precauzione (o consigliare a qualcuno di farlo) che può risultare utile e facilitarci le cose in futuro.

Significa infatti per ogni evenienza, per precauzione.

Per esempio:

  • La giornata si sta guastando, è meglio prendere l’ombrello per sicurezza.
  • El día se está poniendo feo, mejor coger el paraguas por si acaso.
  • Non so se verrò a lezione domani, puoi dirmi che cosa farete, per sicurezza?
  • No sé si iré a clase mañana, ¿me puedes decir lo que vais a dar, por si acaso?
  • Compra una cassa di birre in più, per sicurezza.
  • Compra un pack de cervezas más, por si acaso.

Per sicurezza ha un’espressione equivalente: (che) non si sa mai.

  • Prenotiamo un tavolo per sabato, che non si sa mai.
  • Reservamos una mesa para el sábado, por si acaso.
  • È meglio ripassare anche i comparativi prima dell’esame, non si sa mai.
  • Es mejor revisar también los comparativos antes del examen, por si acaso.
  • Meglio essere gentili, che non si sa mai.
  • Mejor ser amables, que nunca se sabe.

Se l’evenienza è meno probabile possiamo anche dire (giusto) in caso

Per esempio:

Avvisiamo anche Marco, giusto in caso. (Marco di solito non partecipa a questo tipo di eventi, ma possiamo provare ad avvisarlo nel caso in cui decidesse di venire).

Mi porto anche una giacchetta, giusto in caso. (Sto andando in vacanza in un posto caldo e probabilmente la giacchetta resterà in valigia, ma non si sa mai…).

 

 

 

 

Grazie a tutt* / Gracias a tod@s

Grazie mille!

Buongiorno!

Anche quest’anno scolastico, il nostro quarto anno con Centro Lingua Italiana, sta per finire.

Molti studenti sono già in vacanza da qualche settimana 🙂 e anche il nostro team sta per partire  🙂 ma non senza prima avere ringraziato tutt* !!!

Grazie mille per il vostro interesse, per i vostri consigli e le vostre idee, per essere venuti sempre a lezione con un sorriso (anche nelle lunghe settimane di pioggia a Madrid), per aver collaborato con i compagni e le compagne del corso, e per la vostra curiosità per la lingua e la cultura italiana. Grazie a chi in azienda è venuto sempre a lezione spensierato lasciando sulla scrivania lo stress accumulato nella giornata e i mille appuntamenti in agenda.

Congratulazioni per i traguardi raggiunti 🙂 e in bocca al lupo ai più giovani che a settembre andranno in Erasmus in Italia.

Vi auguriamo di trascorrere un’estate indimenticabile e vi aspettiamo a settembre :).

Ecco alcune foto ricordo dell’anno!

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Un forte abbraccio dal  nostro team!

 

 

Italiano en Madrid en agosto :)

 

Si pasas el verano en Madrid, y te apetece empezar a estudiar italiano, tenemos un nuevo curso intensivo para principiantes en el mes de agosto. ¿Te apuntas? 🍦🎈🌞🍉👩‍🏫👨‍🏫👩‍🎓👨‍🎓.

¿Quieres estudiar ITALIANO en el mes de AGOSTO_Tenemos un curso intensivo de A1 por la tarde de lunes a jueves.¿Te apuntas_ título

Estas son las características:

Curso Iniciación  (A1)

desde el 30 de julio hasta el 30 de agosto

Duración: 45 horas

Días y horario:  lunes, martes, miércoles, jueves de 17:00 a 19:30  

Precio : 405 € en pago único. No se paga matrícula.

¡Te esperamos!

Bendita Ignorancia

Ayer la productora super8 invitó a nuestras profes a la proyección de la comedia italiana Bendita Ignorancia de Massimiliano Bruno  en el Palacio de la Prensa de Madrid.

 

 

Bendita Ignorancia trata el tema de la dependencia de las redes sociales presentando a dos profes de instituto que no podrían ser más  antagónicos: uno es mujeriego, ignorante y considera google una estención del cerebro humano, el otro es cabezudo, vive acompañado por los grandes clásicos de la literatura y obliga a los alumnos a dejar los móviles en su mesa durante las clases para que se concentren únicamente sobre las poesías de Foscolo.

Estas diferencia serían bastantes para acernos sospechar que esos hombres muy bien no se tendrán que llevar. Además comparten una historia de unos años atrás, cuando una mujer se enamoró de ambos, del físico de uno y de la mente del otro y eso hace que sigan peleándose y gastando bromitas todo el rato. Sobretodo cuando la hija de esa mujer decide convertirlos en los protas de un documental sobre la influencia de las redes sociales en la sociedad contemporánea, obligando al adicto a la astinencia total con incluso un grupo de ayuda para gente que no sabe vivir sin compartir todo lo que hacen en el móvil e introduciendo al otro en el mágico mundo del facebook y de las tutorías con los padres en chat.

 Una buena ocasión para conocer un poco más de las comedias ligeras del cine italiano ;).

 

 

Conoscete la tradizione dei 13 spilli a Madrid?

Buongiorno!

Oggi vi parliamo di una festa madrilena molto curiosa che ci hanno raccontato  le nostre studentesse.

Se state cercando l’amore, leggete attentamente ;).

La festa ha luogo il 13 giugno, il giorno di Sant’Antonio, e la tradizione, che risale al Diciannovesimo secolo, fu inventata dalle sarte della città. Un gruppo di giovani sarte un anno si recarono presso l’eremo di Sant’Antonio de la Florida e gettarono nell’acquasantiera 13 spilli. Dopodiché inserirono la mano nella pila decidendo che il numero di spilli attaccati al palmo avrebbe indicato il numero dei pretendenti che avrebbero avuto quell’anno.

Col passare del tempo la tradizione ha acquistato notorietà e hanno iniziato a fare lo stesso molti ragazzi e ragazze della città che il 13 giugno visitano la chiesetta e riempiono anno dopo anno la pila di spilli.

La tradizione si rifà a un miracolo avvenuto a Roma. Secondo la leggenda, San Atonio da Padova è apparso infatti a un giovane che non voleva sposare la sua fidanzata convincendolo a farlo.

La chiesetta è un po’ fuori dal classico circuito turistico e per questo motivo sono in pochi a conoscerla; potrete raggiungerla con una piacevole passeggiata dalla stazione di Principe Pio. Vi consigliamo di andarci per ammirare gli affreschi di Francisco de Goya e visitare una parte delle sue spoglie. L’ingresso è gratuito e qui trovate gli orari di apertura.

 

 

Cosa succede a Madrid a San Isidro?

I festeggiamenti di San Isidro si avvicinano e le nostre studentesse dell’A2 vi consigliano di visitare la capitale spagnola. Dategli retta, non ve ne pentirete ;)!

Volete ascoltare diversi artisti contemporanei dal vivo?

Volete assaporare le rosquillas e il più tradizionale cocido madrileño alla pradera de San Isidro?

Volete imparare a ballare le danze tradizionali come in questo video?

Allora dovete venire a Madrid dall’11 al 15 maggi (in questo link il programma in spagnolo ) per i festeggiamenti di San Isidro, il patrono della città.

Vedrete i vestiti tradizionali dei Chulapos che si incontrano sul prato di fronte al Palazzo Reale e alla Pradera.

In molte parti della città potrete ballare, mangiare e ascoltare musica: è troppo divertente!

Sui palchi de Las Vistillas, alla Latina,  potrete ascoltare molti artisti di diversi generi musicali. E anche al Matadero, al parco del Retiro, nella Plaza Mayor e in molti altri angoli della città.

Insomma, potrete godervi tantissime attività all’aperto ideali per tutti i gusti 🙂