I verbi modali e il presente con una canzone

Questa canzone, tratta dall’ultimo album di Dente Canzoni per metà, è perfetta per ripassare i verbi modali e il presente dell’indicativo.
Inserite questi verbi ( che non sono in ordine) e poi ascoltate la canzone per controllare. Buon lavoro 🙂
faccio (2 volte), c’è, devo(7volte), scende, posso (4volte), prego (2volte), risale, puoi (5volte) possono (2volte)
Cosa devo fare
Specchio dei desideri
Dimmi cosa ____________  fare
Se mi _______________ alzare o ______________ riposare
Se dei miei amici mi ____________ fidare
Tu che non mi __________ vedere
Ma che mi _____________ sentire
Specchio io ti ______________dimmi cosa fare
Carta del cartomante
Dimmi cosa ____________ fare
Se __________ andare avanti e camminare
Se le cose che ho già fatto _____________ bastare
Io non ti _____________ toccare
Ma tu mi __________ sentire
Carta io ti ____________ dimmi cosa fare
Palla di vetro bella
Dimmi cosa ___________ fare
Come __________ se mi ___________ male
Se sabato ________ il sole e ___________ andare al mare
Tu che non mi _________ sentire o che mi _________ vedere
Guardami negli occhi cosa _________ fare
Stelle lassù nel cielo
Ditemi che cosa ________ fare
Se l’umore __________ e poi ___________
Se le cose che ho perduto _____________ tornare
E ora ecco il video per controllare, buon ascolto 🙂
Annunci

A giocare col bastone – e a esercitarsi con i verbi!

Buongiorno! Avete imparato il passato remoto in classe?

Oggi vi proponiamo un esercizio per fare un po’ di pratica su questo tempo verbale che va conosiuto bene per godersi racconti e romanzi in italiano, e fiabe come questa!

Dopo aver completato la questa fantasiosa fiaba tratta da Le Favole al telefono, inserendo i verbi tra parentesi al passato remoto, potrete ascoltare l’audio-libro per controllare. Buon lavoro e felice lettura :)!

Un giorno il piccolo Claudio giocava sotto il portone, e sulla strada _____(passare) un bel vecchio con gli occhiali d’oro, che camminava curvo, appoggiandosi a un bastone, e proprio davanti al portone il bastone gli  _____(cadere).
Claudio __ (essere) pronto a raccoglierlo e lo _____ (porgere) al vecchio, che _______(sorridere) e _____(dire): – Grazie, ma non mi serve. Posso camminare benissimo senza. Se ti piace, tienilo.

E senza aspettare risposta __ ________(allontanarsi), e pareva meno curvo di prima.
Claudio ______(rimanere) lì col bastone fra le mani e non sapeva che farne. Era un comune bastone di legno, col manico ricurvo e il puntale di ferro, e niente altro di speciale da notare.
Claudio _______(picchiare) due o tre volte il puntale per terra, poi, quasi senza pensarci _______(inforcare) il bastone ed ecco che non era più un bastone, ma un cavallo, un meraviglioso puledro nero con una stella bianca in fronte, che __ ______(slanciarsi) al galoppo intorno al cortile, nitrendo e facendo sprizzare scintille dai ciottoli.
Quando Claudio, meravigliato e un po’ spaventato, ______(riuscire) a rimettere il piede a terra, il bastone era di nuovo un bastone, e non aveva zoccoli ma un semplice puntale arrugginito, né criniera, ma il solito manico ricurvo.
– Voglio riprovare, – ______(decidere) Claudio, quando ebbe ripreso fiato. _______(inforcare) di nuovo il bastone, e stavolta non __ (essere)  un cavallo, ma un solenne cammello a due gobbe, e il cortile era un immenso deserto da attraversare, ma Claudio non aveva paura e scrutava in lontananza, per veder comparire l’oasi.
«È certamente un bastone fatato », si _____ (dire) Claudio, inforcandolo per la terza volta. Adesso era un’automobile da corsa, tutta rossa, col numero scritto in bianco sul cofano, e il cortile una pista rombante, e Claudio arrivava sempre primo al traguardo.
Poi il bastone __(essere) un motoscafo, e il cortile un lago dalle acque calme e verdi, e poi un’astronave che fendeva lo spazio, lasciandosi dietro una scia di stelle.
Ogni volta che Claudio rimetteva il piede a terra il bastone riprendeva il suo pacifico aspetto, il manico lucido, il vecchio puntale.
Il pomeriggio _____ (passare )veloce tra quei giochi.

Verso sera Claudio __ __________(riaffacciarsi) per caso sulla strada, ed ecco di ritorno il vecchio dagli occhiali d’oro. Claudio lo ______(osservare) con curiosità, ma non ____(potere) vedere in lui niente di speciale: era un vecchio signore qualunque, un po’ affaticato dalla passeggiata.

– Ti piace il bastone? – _______(domandare) sorridendo a Claudio. Claudio ________(credere) che lo rivolesse indietro, e glielo ____ (tendere), arrossendo. Ma il vecchio ____ (fare) cenno di no.
– Tienilo, tienilo – disse. – Che cosa me ne faccio, ormai, di un bastone? Tu ci puoi volare, io potrei soltanto appoggiarmi. Mi appoggerò al muro e sarà lo stesso.
E __ __ ____ (andarsene)sorridendo, perché non c’è persona più felice del vecchio che può regalare qualcosa ad un bambino.

La linea del tempo e il condizionale composto con la Big Bang Theory

Le sfumature linguistiche sono importanti quando raccontiamo un accadimento.

Guardate un po’ cosa succede in questa puntata della Big Bang Theory in cui parlano di Ritorno al Futuro.

-“Ha piazzato” è il tempo verbale giusto per qualcosa che è successo nel futuro di un passato influenzato da un evento del futuro?

Avrebbe potuto piazzare?.

-Bravo ragazzo!

[…]

-Aspetta, Aspetta… è giusto “hanno portato”?

-Marti e Doc non avrebbero potuto portare?

-Che ne so, non ho iniziato io…

-Beh, diciamo così: Marti e Doc non avrebbero potuto portare la macchina del tempo al 2015 questo vuol dire che il Biff del 2015 non avrebbe potuto portare l’Almanacco al Biff del 1955.

Un quiz sulle caratteristiche degli spagnoli nelle varie regioni

Oggi in classe abbiamo visto come esprimere una qualità con la formula impersonale che si costruisce così:

SI + È + AGGETTIVO PLURALE.

Le nostre studentesse hanno preparato per voi un quiz per mettere alla prova la vostra conoscenza su ciò che viene detto degli spagnoli.  Volete provare a indovinare di quali città o regioni stiamo parlando?

  1. Si è abbronzati tutto l’anno perché lì fa sempre caldo ed è sempre primavera.
  2. Si è allegri e spiritosi perché il carnevale è molto importante.
  3. Si è bilingue perché ci sono due lingue ufficiali.
  4. Si è socievoli perché, siccome fa caldo, si passa molto tempo fuori casa.
  5. A volte si è un po’ malinconici perché piove molto.

Dove? Aspettiamo le vostre risposte 🙂