Una visita al Mercato Centrale di Termini a Roma.

Se siete stati almeno una volta a Roma sapete che la stazione Termini è uno dei punti di riferimento per i trasporti della città: metro A, metro B, capolinea di molte linee di autobus e la principale stazione ferroviaria di Roma.

Ma da ottobre del 2016 è anche sede del Mercato Centrale, un grande spazio dedicato al cibo dove è possibile mangiare o anche solo comprare per portar via.

L’abbiamo visitato per voi, e vi facciamo vedere la grande varietà dell’offerta: pasta, carne, pizza, fritti, verdura, gelato e tutto ciò che fa parte della vasta tradizione culinaria italiana, ma anche ramen per gli amanti della cucina giapponese.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Se poi salite le scale troverete una terrazza dove poter prendere un caffè o fare uno spuntino prima di prendere il treno..

Se vi capita di passare per la stazione Termini dovete almeno fare una passeggiata al Mercato Centrale per riempirvi gli occhi con tutte queste delizie, e volendo anche il vostro stomaco.

Annunci

Film italiani (parte uno).

Buongiorno!

Guardare film di un altro Paese è forse il modo migliore per immergersi nella sua cultura  quando si studia la lingua a chilometri di distanza.

Attraverso le pellicole, infatti, osserviamo dinamiche di vita, comportamenti umani, condizioni sociopolitiche, episodi storici, riferimenti culturali e luoghi urbani o naturali del territorio.

Inoltre, dal punto di vista dell’apprendimento linguistico, il film ci permette di riconoscere strutture e espressioni apprese, capirne meglio l’uso pratico e di impararne nuove. Fin dai primi mesi di studio della lingua, anche quando ancora non si capiscono tutti i dialoghi, è comunque un esercizio utile che aiuta ad abituare l’orecchio alla nuova lingua e a stimolare la curiosità.

Lo studente spettatore più esperto invece può osservare e imparare pian piano a riconoscere le variazioni diafasiche della lingua, quelle legate alla situazione comunicativa e al contesto, le variazioni diatopiche, quelle legate al luogo di provenienza, con le quali è più difficile entrare in contatto quando si studia la lingua all’estero, e le variazioni diastratiche, quelle legate alle differenze sociali e all’appartenenza a un gruppo.

Tutti questi aspetti si aggiungono alle emozioni che un bel film trasmette.

Vi suggeriamo a continuazione trailer o scene di  alcuni film che ci sono piaciuti particolarmente. Sono film di vari generi, anni, registi e registe  e ci auguriamo che li amiate anche voi e che vi risultino utili per fare passi avanti nel vostro apprendimento dell’italiano.

  1. Johnny Stecchino, regia di Roberto Benigni (1991).

 

2. Tutti giù per terra, regia di Davide Ferrario (1997).

3.  Smetto quando voglio, regia di Sydney Sibilia (2014).

4. Io sono Li, regia di Andrea Segre (2011).

5. Chiamami col tuo nome, regia di Luca Guadagnino (2017).

6. Il grande cocomero, regia di Francesca Archibugi (1993).

(scena).

7. Pane e tulipani, regia di Silvio Soldini (1999).

8. Le meraviglie, regia di Alice Rohrwache (2014).

9. La pazza gioia, regia di Paolo Virzì (2016).

10. Gli amici del bar Margherita, regia di Pupi Avati (2009).

 

Questi sono solo i primi dieci suggerimenti 🙂 Speriamo che possiate (ri)vederli e aspettiamo le vostre opinioni, in classe o qui :).

Italiano en heladeria #1

¡Buenos días!

Para celebrar la vuelta de las vacaciones, hemos organizado un encuentro de italiano y helados en Madrid con Gelateria La Romana, que como ya hemos dicho en otras ocasiones, nos gusta mucho. 🙂

El encuentro tendrá lugar el día 27 de septiembre a las 17:30 en Gelateria La Romana (Madrid, Calle Rosario Pino y habrá una explicación del “gelataio” sobre la elaboración del verdadero helado italiano y unas actividades didácticas con nuestras profesoras.

Se prevén simultáneamente dos actividades prácticas: una de iniciación pensada para las personas que no han estudiado italiano nunca, y otra para aquell@s que ya han estudiado italiano antes.

La actividad terminará con una rica degustación.

En este enlace encontráis el evento en nuesta página de facebook.

Para participar escríbenos a info@centrolinguaitaliana.es
Precio: 8 €
Aforo: max. 20 pax
🍦🍧🍨😍

¡Os esperamos!

Léxico: dissetante.

¡Buenos días! Hoy hablamos de una palabra que escucharáis bastante en vuestras vacaciones de verano en Italia: dissetante.

Dissetante significa que quita la sed (en italiano, sete). Puede ser un adjetivo o un sustantivo.

  • Il tè alla menta è una bevanda dissetante.
  • L’acqua è il migliore dissetante.

En español no hay una palabra específica para indicar algo que quita la sed y diríamos refrescante.

En este vídeo una chica habla de sus bebidas refrescantes favoritas. ¿Las habéis probado?

 

Quali sono le vostre bevande dissetanti preferite? 🙂

 

 

Lessico: prendersi cura di…

Buongiorno! Oggi parliamo di un’espressione italiana molto importante: prendersi cura di.

Prendersi cura vuol dire occuparsi di qualcuno o qualcosa.

Vediamo alcuni esempi:

  • Devi prenderti cura dei tuoi amici.
  • Tienes que cuidar a tus amigos.

 

  • Quando i miei lavoravano, mi prendevo cura di mia sorella.
  • Cuando mis padres trabajaban, cuidaba a mi hermana.

In questo caso prendersi cura di è sinonimo di badare nel senso di sorvegliare.

  • Quando i miei lavoravano badavo a mia sorella.

 

  • È bello avere intorno delle persone che si prendono cura di te.
  • Es bonito tener a tu alrededor a personas que te cuidan.

E un esempio di prendersi cura di qualcosa:

  • Adoro prendermi cura dell‘orto.
  • Me encanta cuidar la huerta.

 

L’espressione spagnola cuídate in italiano può essere espressa in diversi modi:

  • abbi cura di te
  • prenditi cura di te
  •  (e la più informale ) stammi bene
  • stai attento/a (per esempio se stai per fare un’azione con un margine di rischio, come guidare per molte ore, fare un viaggio lontano, tornare da solo di notte in un quartiere poco sicuro).
  • riguardati.

Lessico: per sicurezza

L’espressione per sicurezza è molto utile quando vogliamo prendere una precauzione (o consigliare a qualcuno di farlo) che può risultare utile e facilitarci le cose in futuro.

Significa infatti per ogni evenienza, per precauzione.

Per esempio:

  • La giornata si sta guastando, è meglio prendere l’ombrello per sicurezza.
  • El día se está poniendo feo, mejor coger el paraguas por si acaso.
  • Non so se verrò a lezione domani, puoi dirmi che cosa farete, per sicurezza?
  • No sé si iré a clase mañana, ¿me puedes decir lo que vais a dar, por si acaso?
  • Compra una cassa di birre in più, per sicurezza.
  • Compra un pack de cervezas más, por si acaso.

Per sicurezza ha un’espressione equivalente: (che) non si sa mai.

  • Prenotiamo un tavolo per sabato, che non si sa mai.
  • Reservamos una mesa para el sábado, por si acaso.
  • È meglio ripassare anche i comparativi prima dell’esame, non si sa mai.
  • Es mejor revisar también los comparativos antes del examen, por si acaso.
  • Meglio essere gentili, che non si sa mai.
  • Mejor ser amables, que nunca se sabe.

Se l’evenienza è meno probabile possiamo anche dire (giusto) in caso

Per esempio:

Avvisiamo anche Marco, giusto in caso. (Marco di solito non partecipa a questo tipo di eventi, ma possiamo provare ad avvisarlo nel caso in cui decidesse di venire).

Mi porto anche una giacchetta, giusto in caso. (Sto andando in vacanza in un posto caldo e probabilmente la giacchetta resterà in valigia, ma non si sa mai…).

 

 

 

 

Canciones italianas para el verano 2018.

Hola! Las vacaciones se acercan y aquí os dejamos nuestras nuevas canciones italianas favoritas para el verano, junto a otras que se están escuchando mucho en la radio.

Buon ascolto :).

  1. Paracetamolo de Calcutta.

 

2. Il valore del lavoro vero de Radici nel cemento.

 

3. Aiuta un danese in Italia de Colapesce.

 

4. Avevo voglia de Dunk.

 

5. Si fussi fimmina de Alessio Bondì.

 

6. Colossus de Malkovic.

 

7.   Facile  de Lo Stato Sociale – (Regaz Version)

 

8. Quello che siamo diventati de Motta.

 

9. Scarpe de Generic Animal.

 

10. Non ti dico no de Boombadash e Loredana Bertè.

 

11.  Moscow mule de Benji e Fede.

 

12.  Da sola in the night de Takagi & Ketra

 

12. Intostreet de Liberato.