Come si prepara la crostata?

Oggi vogliamo condividere con voi la ricetta di un dolce classico, la crostata. È semplice, veloce e molto buona! Noi abbiamo usato la marmellata ma se volete potete usare una crema alle nocciole come la Nutella.

Speriamo che questa ricetta vi piaccia!

Ingredienti per la pasta:

300 gr di farina

150 gr di zucchero

100 gr di burro

3 uova (1 uovo intero e 2 tuorli)

Mezza bustina di lievito per dolci

La scorza grattugiata di un limone

Ingredienti per il ripieno: 

Marmellata 

Anice

Procedimento:

Per preparare la pasta unite tutti gli ingredienti: mettete la farina in una ciotola o su un piano di lavoro, aggiungete le uova, lo zucchero, il burro (deve essere morbido, riscaldatelo prima), le uova, il lievito e la buccia del limone.

Mescolate e impastate per qualche minuto. 

Prendete uno stampo per dolci, imburratelo e infarinatelo. Ora dovete stendere la pasta sullo stampo, ma non dovete stenderla tutta: togliete circa un terzo dell’impasto e conservatelo per dopo. 

Adesso preparate la marmellata: versatela in una ciotola, aggiungete un po’ di anice e amalgamate bene. Quando la marmellata è pronta, versatela sulla pasta. 

Con la pasta che avete conservato preparate delle striscioline e posizionatele sulla marmellata.

La crostata è quasi pronta: cuocetela in forno a 180 gradi per circa 50 minuti. 

Buon appetito! Se provate a farla, mandateci la foto! ☺ 

Ripassiamo le preposizioni con Stasera di Ultimo.

Ultimo, pseudonimo di Niccolò Moriconi, è stato vincitore del Festival di Sanremo nella categoria nuove proposte con il Ballo delle Incertezze.

Stasera è una canzone di Pianeti, il suo primo album in studio.

Buon ascolto!

Voglio parlarti ____ me
Tu cosa hai saputo ____me
Mi manca mancare ____ qualcuno, vieni
Ti porto dove
Dove si parla ____ te
Fiori che nascono soli
Non hanno bisogno ____ un cielo
Crescono, senza colori
Tu che rinchiudi ____ te stessa
Ogni parola mancata
Sai, mi manca la testa
La fine è una vita iniziata
E provaci ____ essere vera
Come i tuoi occhi ____ mattino
Quando c’è il sole vicino
____ volto il segno ____ cuscino

Resti stasera, resti ____ sera
Che fuori piove e non ho voglia ____ altro stasera
Resti stasera, resti ____ sera
Che il mondo è strano e non lo voglio incontrare stasera

Voglio sapere se c’è
Un posto in cui perdo una parte ____ me
Sciogli tutti i capelli
Se il mondo si spara
Sono gli amanti i veri ribelli
Scrivo ____ non sentirmi solo
Sono un bambino ____ fuoco
Amo vederlo bruciare
Se intorno c’ho il vuoto
Senza senso scrivo
Però mi sento vivo
Parlo ____ cose che non ci sono, senza un motivo
E tutto quello che chiedo
È avere te che detesti
Litigarci il cuscino
Mentre ____ notte calpesti

Resti stasera, resti ____ sera
Che fuori piove e non ho voglia ____ altro stasera
Resti stasera, resti ____ sera
Che il mondo è strano e non lo voglio incontrare stasera

Film italiani (parte 2)

In queste settimane di confinamento abbiamo trovato il tempo per vedere, o rivedere, altri film italiani che hanno reso lo stare in casa più piacevole.

Dopo i primi dieci film che avemo proposto in un altro post (cliccate qui), vi consigliamo anche questi 🙂

Buona visione!

11. Tutto il mio folle amore , regia di Gabriele Salvatores (2019)

12. La dea fortuna, regia di Ferzan Ozpetek (2019)

13. La gabbianella e il gatto, regia di Enzo d’Alò (1998) (Film d’animazione basato sul romanzo  Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare dello scrittore cileno, molto amato in Italia, Luis Sepúlveda che purtroppo è mancato poche settimane fa, vittima del Coronavirus).

14. Croce e delizia, regia di Simone Godano (2019)

15. Il fiume ha sempre ragione (documentario), regia di Silvio Soldini (2016)

16. Il ragazzo più felice del mondo, regia di Gipi (2018)

17 Lazzaro felice, regia di  Alice Rohrwarcher (2018)

18. Pasqualino settebellezze, regia di Lina Wertmüller (1975).

( Con questo film Lina Wertmüller è stata la prima donna nella storia del cinema ad essere candidata all’Oscar come migliore regista).

19. Il Padre d’Italia, regia di Fabio Mollo (2017)

20. L’uomo che comprò la luna, regia di Paolo Zucca (2018)

¡¡Un nuevo curso de italiano intensivo!!

👀Tenemos un nuevo curso de italiano intensivo online👀
¿Qué nivel? Del A2 hasta llegar al nivel B1
¿Cuántos participantes? Máximo 4 para garantizar una clase a distancia pero dinámica.
¿Cúal es el precio? 260€. El precio incluye el material que será enviado por la profesora antes de cada clase.

Para más info nos podéis escribir en nuestras redes sociales o a info@centrolinguaitaliana.es o llamar a nuestra secretaria al: +34 910 136 922 /+34 695 589 085

¡¡Pasad la palabra! 📚❤️🏠😊🙌👨‍💻👩‍💻👨‍🏫👩‍🏫

Un esercizio sul futuro con “Guerriero” di Marco Mengoni

Oggi ripassiamo il futuro con questa canzone di Marco Mengoni.

Ascoltatela più volte per inserire i verbi negli spazi.

Con il primo ascolto però rilassatevi e gotedevi anche il video perché è bellissimo 🙂

Buon ascolto 🙂

Elevo questa spada alta verso il cielo

Giuro _______ roccia contro il fuoco e il gelo

Solo sulla cima, __________ i predoni

____________ in molti e _____________ i mari

Oltre queste mura ____________ la gioia

O forse la mia fine comunque ___________ gloria

E non ______________ mai per un compenso

Lotto per amore, ______________ per questo

Io sono un guerriero veglio quando è notte

Ti ________________ da incubi e tristezze

Ti ________________ da inganni e maldicenze

E ti_______________ per darti forza sempre

Ti ________ certezze contro le paure

Per vedere il mondo oltre quelle alture

Non temere nulla io ____________ al tuo fianco

Con il mio mantello _______________ il tuo pianto

E amore mio grande, amore che mi credi

____________ contro tutti e _____________ in piedi

E ____________ al tuo fianco fino a che _____________

Ti ______________ da tutto, non temere mai

E amore mio grande, amore che mi credi

_____________  contro tutti e ______________ in piedi

E _____________ al tuo fianco fino a che __________

Ti ______________ da tutto, non temere mai

Non temere il drago, _____________ il suo fuoco

Niente può colpirti dietro questo scudo

____________ con forza contro tutto il male

E quando _______ tu non disperare

Per te io __ __________

Io sono un guerriero e ___________ le forze

Lungo il tuo cammino _______ al tuo fianco mentre

Ti _______ riparo contro le tempeste

E ti ____________ per mano per scaldarti sempre

__________ insieme questo regno

E ____________ con te la fine dell’inverno

Dalla notte al giorno, da Occidente a Oriente

Io _______ con te e _______ il tuo guerriero

E amore mio grande amore che mi credi

___________ contro tutti e ____________in piedi

E ____________ al tuo fianco fino a che ___________

Ti ___________ da tutto, non temere mai

[..]

Ci ____________ luci accese di speranze

E ti ____________ per darti forza sempre

Giuro ____________ roccia contro il fuoco e il gelo

Veglio su di te, io sono il tuo guerriero

La foto ricetta delle “Torrijas”, il dolce spagnolo delle feste pasquali

A Madrid, nella nostra dispensa da confinamento per le vacanze pasquali , mancano uova di cioccolato, colombe e gli altri ingredienti necessari per preparare dolci di Pasqua fatti in casa. Tuttavia un nostro studente, per tirarci su di morale, ci ha mandato la ricetta della Torrijas e oggi abbiamo deciso di farle.

Las Torrijas esistono in due varianti, con il latte o con il vino. Noi abbiamo preparato quelle con il latte.

Ingredienti:

  • Un filone di pane con molta mollica (si deve poter inzuppare bene)
  • 1/2 litro di latte intero o parzialmente scremato
  • 3 uova
  • 1 bicchierino di vino dolce
  • zucchero quanto basta
  • cannela in polvere q. b.
  • olio per friggere

Tagliate il pane a fette dello spessore di due dita.

Versate in una ciotola il latte e le uova.

Aggiungete il vino dolce e poi mescolate bene gli ingredienti.



Inzuppate le fette di pane e dopo friggetele nell’olio ben caldo fino a quando si saranno dorate.

Infine, passatele nello zucchero e la cannella.

Lasciatele raffreddare e voilà!, le vostre Torrijas sono pronte per essere gustate. 🙂 Buona Pasqua!