Come musica, gli aggettivi possessivi.

Abbiamo scelto la canzone “Come musica” di Lorenzo Jovanotti Cherubini per ripassare gli aggettivi possessivi.

Cliccate qui per svolgere l’attività e poi ascoltate la canzone per controllare le vostre risposte.

Se volete fare ancora un po’ di esercizio, trovate un’altra breve attività dopo il video della canzone

Buon lavoro e buon ascolto :).

Il periodo ipotetico del secondo tipo con una canzone.

Oggi vi proponiamo un esercizio per ripassare il periodo ipotetico del secondo tipo, quello che si usa per esprimere una condizione immaginaria nel presente.

  • Ascolta la canzone Se si potesse non morire dei Modà .
  • Prova a completare il testo inserendo i verbi tra parentesi (al congiuntivo imperfetto o condizionale).
  • Poi ascolta ancora e verifica. 

Se__________(avere, io) il tempo per pensare
Un po’ di più alla bellezza delle cose

__________ (accorgersi, io) di quando è giallo e caldo il sole
Di quanto è semplice se piove e ti regali una finestra
Solamente per guardare
E per rendere migliore
Tutto mentre fai l’amore
Se __________ (avere, io) solo un po’ più tempo per viaggiare

__________ (frantumare, io) il mio cuore in polvere di sale
Per coprire ogni centimetro di mare
Se __________(potere, io) mantenere più promesse
E in cambio avere la certezza
Che le rose fioriranno senza spine
__________(cambiare) le cose

RIT: 

T’immagini se con un salto si __________(potere)
Si __________ (potere) anche volare
Se in un abbraccio si __________ (potere) scomparire
E se anche i baci si __________ (potere) mangiare
__________ (esserci) un po’ più amore e meno fame
E non __________ (avere, noi) neanche il tempo di soffrire

E poi t’immagini se invece
Si __________ (potere) non morire
E se le stelle si __________ (vedere) col sole
Se si __________ (potere) nascere ogni mese
Per risentire la dolcezza di una madre e un padre
Dormire al buio senza più paure
Mentre di fuori inizia il temporale

Se si __________ (potere) regalare
Un po’ di fede a chi non crede più nel bene
E gli animali ci __________ (potere) parlare
__________ (cominciare, noi) a domandarci un po’ più spesso
Se nel mondo sono loro le persone
Se __________ (potere, io) camminare verso il cielo ad occhi chiusi
Consapevole che non si smette mai di respirare
__________ (cambiare) le cose

RIT

Vi è piaciuta la canzone?

Nel 2013 i Modà hanno partecitpato al  Festival di Sanremo con questo brano classificandosi al terzo posto.

Ripassiamo le preposizioni con la meravigliosa canzone “Portami via”

Oggi facciamo un esercizio sulle preposizioni con questa bella canzone di Fabrizio Moro intitolata Portami via.

Ascoltatela tutte le volte che volete e inserite le preposizioni (semplici o articoltate) mancanti negli spazi.

Buon ascolto 🙂

Tu portami via 
______ ostilità ______ giorni che verranno
______ riflessi ______ passato perché torneranno
______ sospiri lunghi ______ tradire il panico che provoca l’ipocondria
Tu portami via 
______ convinzione ______ non essere abbastanza forte
Quando cado contro un mostro più grande ______ me
Consapevole che ______ volte basta prendere la vita così com’è

Così com’è
Imprevedibile
Portami via ______ momenti 
______ questi anni invadenti 
______ ogni angolo ______ tempo dove io non trovo più energia
Amore mio, portami via 

Tu portami via 
Quando torna la paura e non so più reagire 
______ rimorsi ______ errori che continuo ______ fare 
Mentre lotto ______ denti stretti nascondendo l’amarezza dentro ______ una bugia

Tu portami via 
Se c’è un muro troppo alto ______ vedere il mio domani
E mi trovi lì ______ suoi piedi con la testa ______ le mani
Se ______ tante vie d’uscita mi domando “quella giusta chissà dov’è?”

Chissà dov’è
È imprevedibile
Portami via ______ momenti
______ tutto il vuoto che senti
Dove niente potrà farmi più ______ male, ovunque sia
Amore mio, portami via

 
Tu sai comprendere
Questo silenzio che determina il confine ______ i miei dubbi e la realtà
______ qui ______ eternità, tu non ti arrendere
Portami via ______ momenti
______ questi anni violenti
______ ogni angolo ______ tempo dove io non trovo più energia
Amore mio, portami via

Ripassiamo il futuro “a modo tuo” 

Ecco a voi una bellissima canzone di Elisa per ripassare il futuro semplice.

Ascoltate più volte la canzone e inserite i verbi al futuro negli spazi.

Quando avete finito, potete controllare nel box informazioni del video su YouTube.

Buon ascolto!

______ difficile diventar grande 
Prima che lo diventi anche tu 
Tu che ______ tutte quelle domande 
Io _________ di saperne di più 
_______ difficile 
Ma ______ come deve essere 
_________ via i giochi 
___________ a crescere 

______ difficile chiederti scusa 
Per un mondo che è quel che è 
Io nel mio piccolo tento qualcosa 
Ma cambiarlo è difficile 
______ difficile 
Dire tanti auguri a te 
A ogni compleanno 
Vai un po’ più via da me

 

A modo tuo 
________ a modo tuo 
____________ e ___________, _______________ 
Sempre a modo tuo 

_______ difficile vederti da dietro 
Sulla strada che ______________ 
Tutti i semafori 
Tutti i divieti 
E le code che _____________ 
_______ difficile 
Mentre piano  _______________ 
A cercar da sola 
Quella che ________ 

A modo tuo 
_______ a modo tuo 
___________ e __________, ______________
Sempre a modo tuo 

________ difficile 
Lasciarti al mondo 
E tenere un pezzetto per me 
E nel bel mezzo del tuo girotondo 
Non poterti proteggere 
_________ difficile 
Ma ______ fin troppo semplice 

Mentre tu ti giri 
E continui a ridere 

A modo tuo 
_______ a modo tuo 
__________ e ____________, _______________
Sempre a modo tuo

Il ballo delle incertezze per ripassare il passato prossimo e l’imperfetto

Oggi ripassiamo il passato prossimo e l’imperfetto con questa meravigliosa canzone di Ultimo, Il ballo delle incertezze. Questo brano ha vinto la sezione Nuove Proposte del Festival di Sanremo nel 2018.

Buon ascolto!

 

 

____________ tempo per guardarmi dentro e
_____________qualche mia abitudine
Ma poi la sera che _________ ed io
Mi _________ dov’è il senso
Se c’è un senso a tutto questo
_________ __tempo per guardarti dentro e
Ti _________il cuore tra le pagine
Ma poi la sera che _________ ed io
Mi _________ dov’è il senso
Se c’è un senso a tutto questo e senti
Non c’è bisogno di parlare
Dalla serranda scende il sole
E noi ci ______________
Ma ci sarà il ballo delle incertezze
E ci sarà un posto in cui perdo tutto
Che per stare in pace con te stesso e col mondo
Devi avere sognato almeno per un secondo
E ci sarà tra la gente che aspetto
Chiunque _________ tutto ed ________
Che per stare in pace con te stesso e col resto
Puoi provare a volare lasciando a terra te stesso
____________ in equilibrio su di me
Mischiando il tuo sorriso alle mie lacrime
Ma la coscienza non si spegne ed io
__________ dov’è il senso
Se c’è un senso a tutto questo e
______________ sui tuoi battiti lenti e
Adesso vivi, sì ma dentro un’immagine
Ricordo c’era______ il vento ed io
_____________ dov’è il senso
Se c’è un senso a tutto questo
E ci sarà il ballo delle incertezze
E ci sarà un posto in cui perdo tutto
Che per stare in pace con te stesso e col mondo
Devi avere sognato almeno per un secondo
E ci sarà tra la gente che aspetto
Chiunque _________ tutto ed _____________

Che per stare in pace con te stesso e col resto
Puoi provare a volare lasciando a terra te stesso
Sono i momenti quelli persi a dare un senso forse
Mi chiedi perché sono fragile
Sono diverso forse
_________ un bambino e ________ in cortile, _________ piano
____ sempre ____________ vita e sogno nel palmo della mano
Sono presente ancora oggi al ballo delle incertezze
Dove ti siedi e più sei poco più ti senti grande
Incontro me stesso e poi gli chiedo se vuole ballare
Ferma la musica, che il silenzio adesso sa parlare

 

 

Quando avrete finito, potrete controllare le vostre risposte guardando questo video con il testo 🙂