Lessico: per sicurezza

L’espressione per sicurezza è molto utile quando vogliamo prendere una precauzione (o consigliare a qualcuno di farlo) che può risultare utile e facilitarci le cose in futuro.

Significa infatti per ogni evenienza, per precauzione.

Per esempio:

  • La giornata si sta guastando, è meglio prendere l’ombrello per sicurezza.
  • El día se está poniendo feo, mejor coger el paraguas por si acaso.
  • Non so se verrò a lezione domani, puoi dirmi che cosa farete, per sicurezza?
  • No sé si iré a clase mañana, ¿me puedes decir lo que vais a dar, por si acaso?
  • Compra una cassa di birre in più, per sicurezza.
  • Compra un pack de cervezas más, por si acaso.

Per sicurezza ha un’espressione equivalente: (che) non si sa mai.

  • Prenotiamo un tavolo per sabato, che non si sa mai.
  • Reservamos una mesa para el sábado, por si acaso.
  • È meglio ripassare anche i comparativi prima dell’esame, non si sa mai.
  • Es mejor revisar también los comparativos antes del examen, por si acaso.
  • Meglio essere gentili, che non si sa mai.
  • Mejor ser amables, que nunca se sabe.

Se l’evenienza è meno probabile possiamo anche dire (giusto) in caso

Per esempio:

Avvisiamo anche Marco, giusto in caso. (Marco di solito non partecipa a questo tipo di eventi, ma possiamo provare ad avvisarlo nel caso in cui decidesse di venire).

Mi porto anche una giacchetta, giusto in caso. (Sto andando in vacanza in un posto caldo e probabilmente la giacchetta resterà in valigia, ma non si sa mai…).

 

 

 

 

Annunci

¿Cómo se dice comida en italiano?

Una de las preguntas que probablemente más nos hacen en clase es: ¿Como se dice comida en italiano?

Confesamos que, en cuanto contestamos, algunos estudiantes ponen cara de maravilla, como si se esperaran algo diferente.

Entonces, ¿Cómo se dice en italiano comida? Se dice cibo y deriva del latin bu(m).

¿Os suena de algo? Seguramente algunos se acordarán que la palabra cibo existe también en castellano, como nos recuerda la RAE, pero al ser desueta igual no le suena a todo el mundo. ¿Y si os decimos: cebo?

¡Pues sì! Tanto la palabra cibo italiana cuanto la palabra cebo española provienen de la misma palabra latina.

Pero si en español cebo es la comida de los animales il cibo es la comida tanto de los hombres como de los animales 🙂

Así que, podríamos escuchar frases en italiano como:

– Mangiare cibo sano è fondamentale per la salute.

– Mi piace il cibo piccante.

– Adoro il cibo messicano (en este caso también podemos decir : Adoro la cucina messicana)

– Compro cibi surgelati per comodità.

– Il mio cane mangia raramente cibo per cani, normalmente preferisce quello che mangiamo noi 🙂

 

Esperamos que esta pequeña explicación os haya sido útil e W il cibo di tutto il mondo 🙂

 

 

 

Traguardi e occasioni per parlare l’italiano

Arrivati a fine anno scolastico stiamo tirando le somme insieme agli studenti e alle studentesse per complimentarci con loro per i traguardi raggiunti in questo primo / primi anni di studio dell’italiano, per riflettere sugli obiettivi personali e sulle scoperte che restano da realizzare. Pensando all’estate, ci siamo scambiati delle idee sugli spunti per l’apprendimento informale che potrà continuare anche durante la pausa estiva.

Alle domanda che cosa provi quando entri in contatto con la lingua italiana? e in quali occasioni parli italiano? alcuni studenti hanno risposto così:

Mi sento gratificata perché adesso capisco molto di più. Per esempio, mentre lavoro ascolto spesso  una lista di spotify mista dove c’è anche una canzone italiana. L’altro giorno all’improvviso mi sono accorta che capivo tutto il testo di Torpedo Blu.

 

Quando vado a Milano per lavoro ho le basi per poter comunicare. Se devo usare un tempo verbale che non conosco ancora chiedo ai miei colleghi “come si dice faccio, ma al condizionale?” e loro mi spiegano che si dice “farei” e così possiamo parlare in italiano.

Adesso quando cammino per le strade di Madrid e vedo dei turisti italiani che si sono persi gli chiedo: posso aiutarvi? E gli do indicazioni in italiano. È divertente. L’altro giorno ho aiutato dei turisti vicino al Calderón.

Ora capisco molto di quello che dice Valentino Rossi nelle interviste e sono felice. Adoro tutto ciò che proviene dall’Italia: l’Opera, l’arte, la cultura e ho sempre amato il mondo antico e ora che capisco un po’ la lingua lo apprezzo di più.

 

Non ho amici italiani ma per esempio adesso capisco tutto quello che dice l’insegnante e capisco bene gli audio. Sono un po’ timida, anche in spagnolo, ma in classe mi sento a mio agio quando parliamo. Voglio fare un viaggio in Italia per conoscerla meglio e parlare con la gente.

Mi manca ancora molto vocabolario e per questo quest’estate voglio provare a leggere dei libri di letteratura in italiano. Come si dice reto? Sì, è una sfida

Per me l’italiano è sempre stato la lingua dell’allegria. Ora quando lo parlo sono allegra. 

 

E tu? che cosa provi quando parli l’italiano? 🙂

 

Lavorare a Madrid

Parlate italiano e cercate lavoro nel settore della ristorazione?

Abbiamo una notizia che vi interesserà: la gelateria La Romana di Madrid cerca personale.

Ecco l’annuncio dell’offerta di lavoro che ci hanno inviato:

Se necesita personal para nuestra nueva heladería La Romana de Madrid, situada en la calle Rosario Pino. Buscamos helader@s y personal de barra, se valorará experiencia en el sector y manejo de idiomas como italiano e inglés. Jornada completa (abstenerse otro tipo de candidaturas) de 40 horas semanales (incluidos todos los fines de semana). Se ofrece contrato indefinido después de un periodo de prueba de un año. Gran posibilidad de crecimiento dentro de la empresa.

Se siete interessati potete mandare il vostro curriculum a  romana-madridsanbernardo@gelateriaromana.com

In bocca al lupo 🙂

La puntuale attiva

Ciao a tutte! Ecco l’ultimo dei personaggi inventati dal nostro bravissimo gruppo: la puntuale attiva.

personaggi

È una donna molto responsabile. Si alza presto, alle 7 in punto, tutti giorni. È sposata e ha tre figli. Fa la professoressa di danza in una palestra e va al lavoro in bici. Esce dal lavoro all’una esatta per preparare il pranzo per tutta la famiglia. Alle 16 va a fare un corso di surf e dopo, alle 18, va con i suoi amici a fare shopping.

Ora che li conoscete tutti, quale personaggio vi sta più simpatico?

La secchiona festaiola, il musone, lo sportivo goloso o la puntuale attiva?

In quale personaggio vi riconoscete di più? Aspettiamo le vostre risposte e presto pubblicheremo nuove storie che li vedranno come protagonisti 🙂