Deseos para el postconfinamiento

Voglio andare in spiaggia!

 

 

Estos son algunos de los deseos de nuestr@s estudiantes del curso de italiano A1 para cuando acabe el confinamiento.

Pero ahora mismo la acción más importante es “restare a casa” (quedarse en casa) para que podamos volver a salir y hacer lo que tanto nos gusta lo más pronto posible.

Lessico: mettere la pulce nell’orecchio

Buongiorno!

Oggi parliamo dell’espressione mettere la pulce nell’orecchio. La pulce è un piccolo insetto che quando viene a contatto con la nostra pelle, o con il pelo degli animali, causa un prurito molto fastidioso. Se questo insettino ci entrasse nell’orecchio si muoverebbe in continuazione ricordandoci la sua presenza.

L’espressione mettere la pulce nell’orecchio a qualcuno deriva proprio dalla sensazione che darebbe l’insetto. Una pulce nell’orecchio è una notizia che accende la nostra curiosità; può essere un dubbio, un sospetto ma anche un suggerimento positivo. Una pulce nell’orecchio è insomma un’idea alla quale non riusciamo a smettere di pensare.

Vediamo qualche esempio:

  • Se non mi avessi messo la pulce nell’orecchio non controllerei in continuazione se Simone è in ufficio. (“La pulce” in questione è il fatto che un collega si assenta spesso dal posto di lavoro).
  • Luca mi ha messo la pulce nell’orecchio. Devo assolutamente provare quella gelateria! (“la pulce” è un gelato favoloso).
  • Non voglio metterle la pulce nell’orecchio ma nella sua azienda stanno licenziando moltissime persone ultimamente. (“La pulce” è il posto di lavoro di un’amica  a rischio).
  • Mi pento di avergli messo la pulce nell’orecchio! (Sarebbe stato meglio non aver fatto venire un dubbio a un amico).

 

Avete anche voi qualche pulce nell’orecchio ultimamente? O avete messo una pulce nell’orecchio di qualcun altro?

 

 

Lessico: in linea di massima

È l’espressione che usiamo per riferirci a ciò che si accetta temporaneante prendendo in considerazione però che ci possono essere dei cambiamenti. È molto utile specialmente quando dobbiamo metterci d’accordo con qualcuno o fare delle previsioni per il futuro.

  • Possiamo recuperare la lezione privata mercoledì?
  • In linea di massima sì, ma se ci dovessero essere dei cambiamenti ti avviso.

 

  • Quando andrete a Cuba?
  • In linea di massima nelle vacanze di Natale

 

Può essere sostituita anche dalle espressioni in linea di principio che è molto simile all’espressione spagnola en principio, teoricamente o in teoria.

 

 

 

Espressioni in italiano: volendo…

Oggi vi parliamo di alcuni degli usi dell’espressione italiana “volendo”. La utilizziamo per metterci d’accordo con qualcuno, per attenuare un’opinione o per indicare delle opzioni possibili. Vediamo alcuni esempi!

Possiamo usarla per fare una proposta:

  • Volendo potremmo andare al mare domani nella pausa pranzo!

O come risposta per accettarne una:

  • – Potremmo fare una nuotata prima dell’aperitivo
  • – Mah, volendo sì! ( pronunciando con entusiasmo!)

Ma anche quando la proposta non ci convince, ma non vogliamo dare un NO secco

  • – Invece invece di andare al mare potremmo andare a vedere una mostra. Che ne dici?
  • -Volendo… (con un tono poco convinto)

Per riferirci ad un’alternativa che non ci coviene completamente

  • Posso andare io a prenderlo in stazione volendo, ma non so se poi arriverei in orario dal dentista.

Per migliorare un’offerta aggiungendo un punto vantaggioso per l’interlocutore

  • Ti posso affittare la mia stanza per l’estate e volendo lasciarti anche la bici se ti serve.

Per parlare di un’opzione possibile

  • Sai che in questa pizzeria volendo puoi chiedere anche la pizza doppia mozzarella

Con il significato di “se vogliamo” e per non esprimere un giudizio troppo negativo direttamente:

  • Volendo essere gentili, la Juve non ha giocato male al primo tempo.

Con il significato di ” se si vuole”

  • Volendo fare troppo, si finisce con fare tutto male

 

Come tradurreste queste espressioni nella vostra lingua? 🙂